preparare un buon caffèpreparare un buon caffè

Ottenere un buon caffè espresso potrebbe sembrare assolutamente semplice, in realtà non è così, per gustare un ottimo caffè ci si deve attenere a delle regole ben precise. Oggi vogliamo parlarvi della regola delle 5  M del caffè: miscela, macinatura, mano, macchina e manutenzione. In ogni occasione riuscire ad ottenere un buon caffè è importante, che sia per se stessi o per i propri ospiti, il caffè rappresenta un simbolo di accoglienza e calore, di relax e piacere allo stato puro, pertanto è importante saperlo fare nel migliore dei modi.

La prima M sta per miscela, ovvero quello speciale insieme che da gusto, aroma ed intensità al caffè. L'unione di diverse tipologie di caffè, che siano arabiche o robuste, provenienti da diverse zone del mondo, sarà una scelta fondamentale. Una miscela buona avrà al suo interno caffè tostati ciascuno in base alla propria tipologia.

Per un buon caffè è necessario prestare attenzione alla M di macinatura, innanzitutto il caffè che andremo ad adoperare dev'essere stato macinato correttamente per essere utilizzato come caffè espresso, di regola per un buon espresso occorrono 7 grammi di caffè macinato, ovvero la dose perfetta. Se il caffè è stato macinato in maniera troppo fine l'erogazione potrebbe risultare molto lenta ed il caffè sarebbe molto amaro, bruciato e con poca crema, se è macinato troppo grosso l'erogazione potrebbe risultare veloce ma il caffè acquoso e senza corposità.

Altri importanti componenti che incidono nella preparazione del caffè espresso sono la M di macchina, che dovrete scegliere al meglio in base alle vostre esigenze e necessità, evitando prodotti scadenti che possono compromettere non solo il vostro caffè quanto la vostra stessa salute. La quarta M è quella di manutenzione, ovvero è necessario pulire ed effettuare semplici operazioni di manutenzione della macchina da caffè con scadenze regolari, visto che ogni dispositivo contiene al suo interno degli elementi che vanno tenuti sotto controllo anche quotidianamente. Infine la quinta M è quella di mano e serve per indicare l'importanza, come in tutte le cose, dell'abilità di chi sta facendo il caffè.

Condividi su: